Impresa Edile Eredi Fusini di Fusini Paolo

Tel / Fax: 045 7363248
Impresa Edile Eredi Fusini
Vai ai contenuti



CHI SIAMO
_____





L’impresa edile Eredi Fusini S.a.s. nasce come successione alla ditta individuale Fusini Federico che venne iscritta nei registri della c.c.i.a.a. di Verona nell’anno 1967.
 
Le origini dell’attività edile di famiglia risalgono però a molti anni prima, in quanto già esercitata dal bisnonno e dal nonno dell’attuale titolare.
 
I lavori svolti riguardano la realizzazione di nuove costruzioni residenziali ed industriali, ma anche restauri e manutenzioni in genere; in particolare si esegue il rimescolamento di manti di copertura e quando possibile, senza l’utilizzo dei costosi ponteggi, sostituendoli con adeguate attrezzature.
 
Un’attenzione particolare viene data alla scelta dei materiali da impiegare, affinché siano appropriati all’uso, onde ottenere risultati di qualità, duraturi ed al passo con i tempi. Questi obbiettivi sono conseguiti grazie alla partecipazione a corsi di aggiornamento vari ed in particolare il corso per esperto costruttore – restauratore in qualità, con l’ottenimento del marchio “Esperto CQ” (Quality Building).
 
L’impresa edile Eredi Fusini S.a.s., in collaborazione anche con un geometra esterno, offre sopralluoghi e preventivi gratuiti.




Operai durante la fase di legatura delle armature metalliche




Capitello realizzato a Vigasio (VR)
Monsignor Alberto Piazzi ringrazziava





Anni 60 cantiere zona Lungadige Cangrande Verona



Il titolare Fusini Amedeo osserva le lavorazioni

















































IL CAPOMASTRO
_____




Un buon assistente edile - che chiameremo meglio capomastro, deve essere il maestro, capo dei muratori che guida, e non dei muratori soltanto, ma di tutti gli artieri che concorrono a fabbricare ed a rendere finito l'edificio; oggi egli deve essere un vero perito tecnico edile, cresciuto nel cantiere – e deve poter disporre di una somma di doti vaia e notevole.
 
Di queste doti, una parte è d'ordine morale, e cioè: una naturale intelligenza aperta, una agilità mentale che gli consenta una rapida percezione, un fondamento solido di assoluta onestà esercitando la opera sua tra molteplici e poderosi interessi affidati alla sua rettitudine, un profondo senso del dovere e della disciplina che deve saper imporre e pertanto per primo osservare, un grande amore alta propria professione, che è arte prima e più di essere mestiere, uno spirito organizzativo sviluppato da una forte preparazione.
 
L'altra parte è d'ordine tecnico-pratico e cioè: una conoscenza completa e sicura del mestiere, la conoscenza del disegno in modo da saperlo leggere ed interpretare con sicurezza ed a prima  vista, la conoscenza dei materiali che deve impiegare, le loro qualità fisiche ed economiche, la loro natura e praticità; la conoscenza dei mezzi d'opera comuni e meccanici dei quali si deve servire per valersene utilmente; la pratica delle varie strutture e dei molteplici manufatti che deve eseguire o mettere in opera valendosi della mano d'opera affidatagli od assunta da lui direttamente, così come deve conoscere fin dal principio dell'opera quale ne sarà il compimento, tanto che egli nella sua mente deve vedere l’opera svolgersi e completarsi prima ancora di averla tracciata. Deve avere conoscenza delle nozioni di geometria per almeno quel tanto che gli è necessario per provvedere al tracciamento delle opere da eseguirsi, e quindi all'accertamento delle misure delle opere eseguite come alla registrazione dei dati relativi con chiarezza e precisione.
 
Deve avere inoltre una sufficiente cultura generale che gli consenta di comprendere con criterio e con esattezza il disposto dei capitolati e degli ordini scritti o verbali ricevuti; stendere una relazione od un rapporto circa l'andamento dei lavori o fatti eventuali di lavoro.
 
Deve pure poter controllare periodicamente il costo di produzione e saper allestire eventualmente un preventivo, conoscendo tutti gli elementi di spesa, e deve avere una pratica conoscenza delle leggi sociali e delle pratiche sindacali che regolano Il disciplinano i rapporti di lavoro.
 
Deve conoscere il valore e la consistenza di un contratto e valutare
l'importanza dell'impegno risultante.
 
Solamente con questa somma di conoscenze l'assistente è un vero maestro, un tecnico-edile sì come la moderna industria-arte delle costruzioni edilizie richiede dalla sua personalità; diversamente, egli non può superare la figura del sorvegliante, la quale è, come è facile a comprendersi, di natura assai minore ed appena distaccata da quella dell'operaio manuale.



FOTO GALLERY
_____
CONTATTI
_____
IMPRESA EDILE EREDI FUSINI
di Fusini Paolo

Tel/Fax: 045 7363248,  
Email: impresa.fusini@gmail.com
Website: www.impresaedilefusini.it



Torna ai contenuti